“Sguardi di Donna” alla Galleria del Centro Commerciale Coop ANDREA COSTA Bologna

In occasione dell’8 marzo, Giornata Internazionale della Donna, è visibile dal 19 al 28 febbraio, presso il centro commerciale Andrea Costa a Bologna, la mostra fotografica “Sguardi di donna”.

La fotografa Tiziana Marongiu ha realizzato una serie di scatti che hanno come soggetto unicamente  gli sguardi femminili in grado di raccontare, da soli, forza e fragilità, gioia e dolore. I soggetti ritratti da Tiziana Marongiu sono donne di ogni età e provenienti da contesti culturali e sociali differenti. Ogni sguardo porta con sé la propria storia.

Sguardi di donna” rientra nel progetto Bologna ROSAeNERO, il Festival delle Narrazioni al Femminile Letteratura, Cronaca, Giornalismo, Immagini e Parole in coprogettazione con Il Comune di Bologna-Quartiere Santo Stefano e il Presidente Maria Rosa Amorevole, organizzato dall’Associazione Culturale BellaVista, sotto la Direzione Artistica della giornalista Serena Bersani Presidente ASER, coadiuvata nella conduzione dallo scrittore Carlo A. Martigli ( ideatore del PREMIO LETTERARIO ROSA ) che ha al suo attivo già due edizioni, con la partecipazione di oltre venti tra le principali case editrici nazionali che, dal 2018 si integra nel Festival ROSAeNERO.
In collaborazione inoltre con L’Associazione GiULiA – Giornaliste Italiane Libere ed Autonome, Casa delle Associazioni Baraccano, con il Patrocinio di AICS Comitato Provinciale di Bologna e AICS Emilia Romagna e con il sostegno di COOP Alleanza 3.0.
Durante i due giorni del festival, la città di Bologna ospiterà autrici ed autori, giornaliste e giornalisti, rappresentanti della cultura, ma anche scrittrici, scrittori ed accademici, per parlare di donne che scrivono e di donne che vengono scritte, in un percorso attraverso i due generi, quelli del Rosa e quello del Noir, nei quali esse sono state estremamente rilevanti per la LETTERATURA. Numerose sono le scrittrici che hanno trattato queste tematiche: Bologna vanta un importante carnet di autrici che si sono approcciate a questi generi, così come di studiose e giornaliste che hanno affrontato la Bologna delle donne e la Bologna del mistero. A livello nazionale poi, l’interesse per questi generi nati come popolari si è ravvivato negli ultimi anni, proponendo al pubblico numerosi interessanti lavori di narrativa e cronaca. Attraverso i vari interventi, sia delle autrici che di chi le ha analizzate, il festival mostrerà come la figura della donna è stata dipinta e come è stata in grado di dipingere il mondo attraverso le sfumature del rosa e del nero. Non mancherà la CRONACA con la narrazione del femminicidio e la corretta descrizione delle questioni di genere attraverso il lavoro dell’associazione G.i.U.L.i.A con la presentazione del libro “STOP VIOLENZA: LE PAROLE PER DIRLO”.Per la sezione IMMAGINI e PAROLE il festival ospiterà fumettisti ed illustratori, fotografi , creativi e narratori che racconteranno attraverso installazioni, proiezioni, mostre e convegni il mondo ROSAeNERO. Verrà inoltre riallestita la mostra BOLOGNA ROSAeNERO “ Sguardi di Donna” che continua il suo cammino a sostegno dell’eliminazione della violenza contro le donne.
BOLOGNA ROSAeNERO riserverà inoltre diversi eventi off a sorpresa in giro per la città ed un ricchissimo programma di incontri, convegni, workshop, presentazioni, speed date letterari a cui molti autrici ed autori hanno già aderito.