Home “ROSAeNERO”

E’ la “LA DONNA” al centro del Festival  itinerante ROSAeNERO  Festival delle Narrazioni al  Femminile: letteratura, cronaca , giornalismo, immagini e paroleun modo nuovo di fruire delle narrazioni, non solo attraverso i libri ma anche tramite il contatto diretto e personalizzato con gli autori. Per parlare di donne che scrivono e di donne che vengono scritte, in un percorso attraverso i due generi: quello del Rosa e quello del Noir, nei quali esse sono state estremamente rilevanti ; come la città di Bologna da cui parte la prima edizione del festival ( 23/25 marzo 2018) che  vanta un importante carnet di autrici che si sono approcciate a questi generi, spesso contaminandoli e oltrepassandoli, così come di studiose e giornaliste che hanno affrontato la Bologna delle donne e la Bologna del mistero. A livello nazionale poi, l’interesse per questi generi nati come popolari si è ravvivato negli ultimi anni, proponendo al pubblico numerose interessanti opere di narrativa e di cronaca. Attraverso i vari interventi, sia delle autrici che di chi le ha analizzate, il festival mostrerà come la figura della donna è stata dipinta e come è stata in grado di dipingere il mondo attraverso le sfumature del rosa e del nero.

ROSAeNERO non vuole essere il tradizionale festival letterario con presentazioni di libri (che pure saranno al centro di tutti gli eventi , ma intende proporre una modalità nuova per entrare in contatto con le autrici e gli autori che amiamo, attraverso i loro personaggi e le loro narrazioni. Oltre alla narrativa, non mancherà la CRONACA e il GIORNALISMO con la narrazione del femminicidio e la corretta descrizione delle questioni di genere attraverso il lavoro dell’associazione G.i.U.L.i.A, con la presentazione del libro “STOP VIOLENZA: LE PAROLE PER DIRLO”, e della Commissione Pari Opportunità della Federazione nazionale della Stampa italiana che presenterà il Manifesto di Venezia per i giornalisti. Verranno inoltre ripercorsi alcuni celebri fatti di cronaca nera con l’aiuto di esperte: criminologhe, anatomopatologhe e perite grafiche forensi.

Per la sezione IMMAGINI e PAROLE il festival darà voce a fumettisti ed illustratori, fotografi, creativi e narratori e narratrici che racconteranno attraverso installazioni, proiezioni, mostre, reading e performance teatrali,  tavole rotonde il mondo ROSAeNERO.

ROSAeNERO è a sostegno dell’eliminazione della violenza contro le donne