MARILU’ OLIVA

MARILU’ OLIVA

Marilù Oliva vive a Bologna, dove scrive e insegna lettere alle superiori. Per HarperCollins è uscito Le spose sepolte, un thriller che verte attorno alle donne fatte sparire dai mariti. Nel nuovo team investigativo spicca una figura femminile molto forte, l’ispettore Micol Medici.
Da sempre Marilù Oliva si occupa di questioni di genere e di attualità. Ha curato due antologie patrocinate da Telefono Rosa: Nessuna più – 40 autori contro il femminicidio (2013) e Il mestiere più antico del mondo? (novembre 2016).
Ha pubblicato con Elliot la Trilogia della Guerrera, al centro della quale si muove, in una Bologna notturna e musicale, il personaggio di Elisa Guerra, detta La Guerrera, un’antieroina controcorrente che aiuta l’ispettore Gabriele Basilica nelle sue detection. Nel 2014 è partito il progetto della Trilogia del Tempo, iniziato con Le Sultane – la storia di tre donne anziane che si ribellano con un grande misfatto a un mondo che le relega ai margini -, proseguito con Lo Zoo e concluso con Questo libro non esiste , che ha vinto il Premio Scerbanenco dei Lettori. I suoi romanzi sono di ambientazione noir, con uno sguardo particolare verso alcuni aspetti sociali e verso quelle persone che l’autrice definisce “categorie non protette” (donne, precari, anziani, folli, disillusi e sognatori) e con un procedimento investigativo attento, che però resta in secondo piano rispetto all’indagine umana.
Collabora con diverse riviste, tra cui Huffington Post. La Gazzetta di Parma e Thriller Magazine ed è caporedattrice nonché fondatrice del blog letterario Libroguerriero.

Immagine disponibile in: 300x300 / 150x150 / 300x300 / 300x300 / 300x300 / 50x50 / 600x400 / 300x300

Lascia un commento